martedì 26 giugno 2012

Le scarpe del morto...


Entra una donna:
- Buongiorno vorrei un mocassino numero 41 a pianta bella larga -
- Si, le piacciono questi? Si accomodi, le faccio provare la destra? -
- No guardi non sono per me... -
- Va bene, se poi la signora non dovesse starci comoda o avesse bisogno di un'altra misura può cambiarle entro 15 giorni -
- Sicuramente le andranno bene non si preoccupi... sono per un funerale -
- Capisco... modello classico nero, credo le piaceranno, comunque per la misura dico, dovessero essere troppo grandi o piccole...-
- Non ha capito... sono per la morta!-
-Ah...-
-Si...-
-...-
-Si...-
-Ok, sono 59.90..-
-Si...-
-Grazie e... arrivederci-

Qualche giorno dopo la signora torna
- Buonasera vorrei fare un cambio -
- Certo, nessun problema... -
La signora mi da le scarpe da cambiare... un 41 nero a pianta larga...
Ne prende un altro paio questa volta per lei, faccio lo scontrino del cambio.
- Grazie e arrivederci! -

Rimetto in vendita il mocassino nero.
Che buffo, qualcun'altro prima o poi comprerà quel mocassino e non potrà mai e poi mai immaginare che sono stati provati da un morto!!!
Perlomeno non c'ha mai camminato nessuno...come nuove!

5 commenti:

  1. eh oh, che dovevamo buttarle???

    RispondiElimina
  2. Un piede è un piede, non facciamo i precisini...anzi: il piede di un morto è con buona probabilità più pulito di quello di uno che entra in negozio da sé!

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata30 giugno 2012 09:27

    Non è il piede di un morto il problema quanto il fatto che per un minimo di rispetto avrebbero potuto lasciargliele, le scarpe.

    RispondiElimina
  4. Il problema credo sia stato che alla morta il 41 non entrava... probabilmente aveva i piedi troppo gonfi, per questo la cliente è tornata per poi prendere un paio per se ;-)

    RispondiElimina